Nel file che segue vengono risolte delle strutture isostatiche basilari.

Vengono determinate: l’isostaticità, le reazioni vincolari e le caratteristiche della sollecitazione. Infine si disegnano i diagrammi di Normale, Taglio e Momento Flettente.

* È importante notare che negli esercizi vengono assunti i vincoli ben posti: ciò fa sì che la condizione gradi di libertà del corpo = molteplicità dei vincoli risulti necessaria e sufficiente per definire una struttura isostatica.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.